Questionari per il capitolo VI

Reti sequenziali


1. Quesiti a risposta singola (rispondere a ciascuna domanda in 10 righi al massimo). 

a) Che cosa si intende per automa di Mealy ? E per automa di Moore ?

b) Descrivi il metodo di analisi delle reti sequenziali sincrone che utilizzano i flip-flop.

c) Descrivi il metodo di progetto delle reti sequenziali sincrone con l'impiego di flip-flop.

d) Descrivi il metodo di analisi delle reti sequenziali asincrone.

e) Descrivi il metodo di Huffman per la progettazione delle reti sequenziali asincrone.

f) L'alea essenziale modifica il funzionamento di un circuito sequenziale asincrono. Spiegare perch ed indicare la soluzione che non introduce alee.


2. Quesiti a risposta multipla (indicare la risposta esatta fra le quattro proposte).

a) In un circuito sequenziale sincrono le uscite coincidono con quelle dei flip-flop impiegati. Il circuito :
1.  combinatorio
2.  un automa di Mealy
3.  un automa di Moore
4.  un automa di Huffman

b) Il diagramma degli stati: 
1.  rappresenta grafica-mente gli stati del sistema e le transizioni tra di essi
2.  una tabella che individua gli stati possibili del sistema
3.  serve per la minimizzazione del circuito
4.  si utilizza solo per gli automi di Mealy

c) L'ultima fase dell'analisi delle reti sequenziali sincrone con flip-flop prevede:
1.  la determinazione delle equazioni booleane delle uscite e degli ingressi dei flip-flop
2.  la determinazione delle tabelle delle transizioni dei flip-flop
3.  la costruzione del diagramma degli stati
4.  la fusione della tabella delle transizioni con quella di uscita 

d) Il primo passo per la progettazione di una rete sequenziale sincrona con flip-flop prevede:
1.  la conoscenza delle equazioni booleane per i flip-flop impiegati
2.  la determinazione del diagramma degli stati
3.  l'individuazione dei tipi di flip-flop da utilizzare 
4.  la conoscenza del circuito logico

e) I programmatori sono reti sequenziali sincrone con flip-flop in cui gli elementi di memoria sono tutti azzerati tranne uno:
1.  il numero dei flip-flop ottimizzato
2.  sono di complessa progettazione
3.  il numero dei flip-flop ridondante
4.  si utilizzano flip-flop di tipo D

f) Nell'analisi delle reti sequenziali asincrone il primo passo la determinazione:
1.  del diagramma degli stati
2.  della tabella degli stati
3.  della tabella delle uscite
4.  della tabella delle transizioni

g) Il metodo di Huffman si applica per la:
1.  analisi delle reti sequenziali sincrone
2.  progettazione delle reti sequenziali asincrone
3.  progettazione delle reti sequenziali sincrone
4.  analisi delle reti sequenziali asincrone


Ritorna